pietra occhio di tigre

OCCHIO DI TIGRE

Energia – Protezione – Prosperità

Il significato del nome “occhio di tigre”, deriva dal fatto che assomiglia all’iride del felino. È una qualità del quarzo con struttura fibrosa e splendide fasce di colore giallo dorato che determinano l’effetto di gatteggiamento. Si forma per l’ossidazione delle fibre di crocidolite e la loro trasformazione in limonite. Il suo colore va dal giallo al bruno e al marrone, attraversato da bellissime sfumature striate. E’ un grande amplificatore di energia che è in grado di aumentare a sua volta l’energia di tutti gli altri cristalli con cui si utilizza. Si consiglia di combinarlo con il Quarzo Ialino e la Pietra di Luna. Oppure con la Malachite per apportare comprensione ed equilibrio emozionale. Fin dall’antichità gli è sempre stato attribuito una funzione protettiva contro sortilegi e demoni e proprio come una tigre rappresenta il coraggio. Attrae ricchezza e impedisce al suo possessore di lasciarsi intimorire dalle situazioni opprimenti. Aiuta nella comprensione della vita, apporta fiducia e forza di volontà. Ottima pietra per l’artrite e le infiammazioni del tessuto osseo. E’ efficace contro gli stati di ipereccitazione nervosa o di iperattività surrenali. Promuove il flusso di energia attraverso il corpo quando la si indossa e cura il fegato, il pancreas, la milza, gli organi digestivi e il colon. Pietra per la concentrazione, per migliorare le abilità psichiche e favorire l’attività del chakra del Terzo Occhio. Vibra molto in sintonia con il chakra sacrale o dell’ombelico. L’aumento dell’energia Kundalini si dice possa portare all’illuminazione. Il segno zodiacale associato è il Leone.