pietra ossidiana nera

OSSIDIANA NERA

chiarezza – protezione – autocontrollo

Il suo nome deriva dal latino “Obsidianus”, dal nome dell’esploratore romano “Obsius” che la portò a Roma dall’Etiopia. È un vetro vulcanico che deve la sua formazione al repentino raffreddamento di lave ricche di silice. Si può presentare anche nella varietà Fiocco di neve o “snowflake” con proprietà simili all’Ossidiana nera, ma leggermente più delicata. Il suo colore scuro, in netta opposizione con il colore bianco, rappresenta l’oscurità dentro ognuno di noi, buia e profonda come la notte che ci troviamo ad affrontare e commutare durante il nostro percorso di vita. La sua superficie è lucida e liscia, ha un colore uniforme e riflettente ed è più leggera rispetto alla Tormalina nera o all’Onice nero. Agisce come uno specchio e aiuta a vedere i lati ombrosi della propria personalità, a non temerli, ma a trasformarli, sconfiggendo paure e insicurezze: un compito “da veri guerrieri” per arrivare ad una nuova saggezza e spiritualità e per questo chiamata anche la “Pietra del Guerriero della verità”. I Maya utilizzavano infatti l’Ossidiana lucidata come “specchio magico”, uno strumento di divinazione che allineava la volontà con il Divino. Oggi invece attenua il dolore, riduce le tensioni e disintossica il corpo favorendo la digestione. Stimola la circolazione sanguigna, quindi è molto indicata in caso di mani e piedi cronicamente freddi oltre a fornire forza e autocontrollo. Viene spesso utilizzata con altri cristalli per amplificarne l’aspetto della protezione psichica come ad esempio la Tormalina nera, il Quarzo fumè, la Shungite o il Quarzo Tormalinato. Lavora bene con il 1° Chakra aiutando a rimuovere eventuali blocchi che ostacolano un corretto rapporto con le proprie origini. Il segno zodiacale associato è il Capricorno.