pietra paesina

PIETRA PAESINA

affermazione – energia – autostima

Viene anche chiamata “diaspro paesaggio”. Il suo curioso nome deriva dal fatto che questa pietra nasconde al suo interno dei disegni che sembrano opera di un pittore, ma che invece sono assolutamente naturali simulando in modo a volte sorprendente un paesaggio astratto dalle molteplici forme e sfumature. Il suo colore spazia dal giallo al bruno e ha in sé minuscole fratture chiamate anche leptoclasi. In realtà è un marmo e insieme evocano paesaggi senza tempo, strutture in degrado o scenari naturali che riportano alla mente storie, pitture e immagini astratte e davvero spettacolari. È costituita principalmente da calcare ed argilla con ossido di ferro e manganese e proviene quasi esclusivamente dalla Toscana. E’ una pietra che ci porta un messaggio di educazione. Essa permette di capire che siamo qui per portare gioia e sostegno agli altri esseri con cui viviamo. Permette di capire e mantenere un atteggiamento realistico durante la propria evoluzione personale. Richiede tempo per radicare le sue qualità positive in ogni situazione e aiuta per questo l’incremento della pazienza. Protegge dalle malattie e rafforza il sistema immunitario per i disturbi dei reni e della pelle. Il suo costante uso intensifica il senso dell’olfatto. Lavora bene con il 1° e il 2° chakra. Il segno zodiacale associato è la Vergine.